lunedì 23 dicembre 2013

Segni e disegni


Nel febbraio 2013 il Comune di Leno ha pubblicato il libro Segni e disegni dell'Archivio storico di Leno dei secoli XI-XVIII, serie n. 4 della collana Storia in comune.
Il libro, in carta patinata, ricca di immagini a colori, riproduce e commenta materiale iconografico conservato nella sezione antica dell'archvio comunale.
Si tratta di trentacinque tra disegni e schizzi a penna, talvolta acquerellati, che rappresentano aspetti particolari del territorio con aree di confine, campi, rogge e strade, testimonianze fondamentali per ricostruire i cambiamenti intervenuti storicamente nel paesaggio che ci circonda.
I disegni sono legati a vertenze, accertamenti di proprietà e diritti, frammisti e uniti a carteggi che documentano le lunghe cotnroversie sorte per la difesa della più importante delle risorse comunali: l'acqua.
La pubblicazione è disponibile, a richiesta, presso il Servizio Archivistico comunale, in via Dante n. 3.
Il formato e-book sarà fruibile in seguito.
Intanto possono essere qui consultate alcune riproduzioni dei disegni che nel libro sono anche ampiamente commentati a cura dell'archivista Giuseppina Caldera.
"Non si può fare a meno di notare il senso di armonia che da esspi promana ancora dopo secoli. Pur raccontando contese o certificazioni di diritti, da essi traspare un mondo che vive in pace con la natura, la governa sapientemente, ne asseconda i ritmi, ne gode i frutti conquistati dal lavoro, e proprio per questo, ne apprezza l'intrinseca bellezza" (tratto dalla presentazione della responsabile del servizio archivistico Giuseppina Pelucchi).
Al Segretario Generale del Comune, dott.ssa Adriana Mancini, il merito di aver restituito al complesso archivistico comunale, il decoro e la dignità che gli competono, investendo di questi compiti l'articolata struttura comunale.

giovedì 19 dicembre 2013

Archivio Antico. Unità Archivistica n. 479

"Mazzo secondo n. 9. Scritture diverse contro l'abbate di Leno, per acque del Lavaculo, pascoli, campagne, onoranze ed altre cause".

1515 - 1541. Antecedenti dal 1308

Unità 479. Disegno, particolare
Vertenze diverse tra il Comune di Leno e i commendatari succedutisi alla guida dell’abbazia di S. Benedetto di Leno, per l’uso delle acque della seriola Lavaculo e di altre seriole e per i diritti relativi a diverse terre in Leno: ordini e disposizioni dei rettori di Brescia; petizioni e capitoli probatori presentati dalle parti; testimonianze sugli stessi;  
disegno a inchiostro sulle seriole di ragione del comune.

Unità 479. Disegno, particolare
Contiene: carte sciolte e stralci di volumi, tra cui un frammento di fascicoletto, con legatura in cordicella, la cui numerazione originaria dimostra essere la parte mancante di quello collocato nel mazzo I n. 3, relativo a un processo del 1308, cc. 10-41.
Fascicolo cart.; cc.130, num.post.

Unità 479. Disegno, particolare


Leno centro, veduta aerea.
In evidenza la zona in cui
sorgeva il "castello"
 


giovedì 12 dicembre 2013

"Palazzo Scolastico" agli inizi del XX secolo



La riproduzione di questa cartolina, risalente ai primi anni del 1920, ritrae il lato nord-est dell'immobile che a quel tempo era destinato ad ospitare le scuole Elementari. 
Dalla struttura principale si distingue il fabbricato destinato a palestra e, in primo piano a destra, il tram che collegò la Bassa bresciana con la città dal 1914 al 1936.
Ora l'immobile è sede dell'Istituto di Istruzione Superiore "Vincenzo Capirola".


I.I.S. Vincenzo Capirola

martedì 3 settembre 2013

ASCLeno: approvati tutti gli inventari della sezione storica dell'archivio


Si sono conclusi nel 2012 i lavori di riordino e inventariazione dell’archivio storico comunale. L’approvazione dei numerosi  inventari è stata infatti acquisita al protocollo comunale con estremi  n. 11861 in data 14 agosto 2008 e n. 5423 in data 12 aprile 2012.
In data 14 agosto 2012, prot. 11381, è pervenuta anche la declaratoria di riservatezza di alcuni documenti che non soggetti alla libera consultabilità.
Conclusa l’importante e imponente attività di recupero e conservazione della documentazione storica, il servizio comunale è impegnato a promuovere e valorizzare adeguatamente questo preziosissimo bene “di comunità”. 
Innanzitutto rendendo disponibile la fruizione degli inventari per chiunque desiderasse approfondire la qualità e quantità del patrimonio storico documentale.

In questo post si elencano gli inventari che ancora dovevano essere pubblicati e che a breve saranno anche reperibili direttamente dalla pagina INVENTARI D'ARCHIVIO.

Inventario Volume III, Sezione 1933-1947
Inventario Volume IV, Sezione 1948-1970
Inventario Archivio del cessato Comune di Milzanello
Inventario Archivio del cessato Comune di Porzano
Inventario Archivio sezione Acque Irrigue del Comune di Leno
Inventario Archivio Congregazione di carità e dell'E.C.A.
Inventario Archivio del Ricovero Vecchi di Leno
Inventario Archivio del Patronato Scolastico di Leno
Inventario Archivio del Comitato Comunale ONMI
Inventario Archivio dell'Asilo infantile "Margherita" di Leno
Inventario Archivio dell'Asilo infantile "Nido d'infanzia" di Castelletto
Inventario Archivio dell'Asilo infantile di Milzanello
Inventario Archivio dell'Asilo infantile di Porzano
Inventario Archivio della Scuola materna Comunale della cascina Pluda
Inventario Archivio della Scuola materna Comunale della cascina Scovola
Inventario Archivio della Associazione Nazionale Combattenti e Reduci
Inventario Archivio dell'ex Enaoli
Inventario Archivio del giudice conciliatore di Leno



martedì 27 agosto 2013

The lost wheel

La classe 4^ B geometri dell'Istituto I.S. Vincenzo Capirola, con l'insegnante Manuela Tebaldini, ha preparato una presentazione in lingua inglese che tratta della presenza e della funzione dei mulini a Leno. Il lavoro rappresenta una bella sintesi della ricerca sui mulini di Leno, fatta nell'a.s. 2009-2010 dalle classi 3^C e 3^D della Scuola primaria di Leno, con l'insegnante Adelelma Mancini.


lunedì 26 agosto 2013

Il progetto archivio e le cascine di Leno

La classe 3^ B Cat dell'Istituto I.S. Vicnenzo Capirola, con gli insegnanti Graziella Freddi e Piero Forlani, ha approfondito e restituito la presentazione dell'analisi ambientale, architettonica e storica di alcuni cascinali del territorio di Leno.








La presenza dei romani e dei celti

Presentazione 1 giugno 2013
La classe 2^ D Cat dell'Istituto I.S. Vincenzo Capirola, con l'insegnante Annalisa Vavassori, ha presentato alcuni contributi sui Celti e sulla presenza dei romani a Brescia, Manerbio e Leno.

I "cassetti della memoria"

Presentazione sabato 1 giugno 2013
Un originale "cassetto della memoria" in cui sono collocate diverse epoche preistoriche, mette in evidenza la localizzazione di alcuni ritrovamenti nella provincia di Brescia e in particolare nella pianura bresciana.
A questo argomento ha lavorato la classe 1^ D cat dell'Istituto I.S. Vincenzo Capirola, con l'insegnante Milena Moneta.






 


giovedì 8 agosto 2013

Siamo cittadini: i simboli dell'appartenenza

La visita al Palazzo comunale e all'archivio del Comune di Leno è stata una bella occasione per i bambini della Scuola dell'infanzia di Porzano che, con la loro insegnante Sandra Cavalleri, hanno accolto questa opportunità per lavorare ad  un percorso di educazione alla cittadinanza.

Durante la presentazione dei lavori esposti nella mostra del 1 giugno 2013, i bambini aiutati dall'Insegnante, hanno espresso, con la loro voce e con i loro disegni, la loro bella esperienza.
Hanno testimoniato la consapevolezza delle loro tante appartenenze: alla famiglia, alla scuola, alla realtà comunale, all'Italia, all'Europa e al mondo intero.


Per rendere visibili queste appartenenze hanno usato i simboli che le identificano: il cognome come simbolo dell'appartenenza alla famiglia, il leone come appartenenza al Comune, il disegno del territorio italiano e la bandiera nazionale come simboli dell'appartenenza all'Italia, e poi la bandiera dell'Europa e del Mondo.

Simpaticissima è stata anche la loro presentazione "in diretta" nell'auditorium della biblioteca.



martedì 6 agosto 2013

Il castello di Leno

Il lavoro delle classi prime, sezioni A ed E della scuola secondaria di I grado Carlo Dossi, con l’insegnante prof. Anna Piccinno, si è rivolto ad un argomento poco conosciuto di Leno: il castello. Tra i tanti documenti esaminati all'inizio dell'anno scolastico, è balzato all’attenzione un disegno del XVI sec. che riporta un quadrato con scritto "castello di Leno". Questo particolare ha destato curiosità, anche perchè a Leno il castello non esiste più da qualche secolo: si suppone che fosse una struttura di riparo della popolazione dalle invasioni , struttura andata in disuso dal XV-XVI perchè era venuto meno questo bisogno di protezione. A livello storico, lo studio della prima media si concentra sul periodo medievale, e allora l'insegnante ha trattato questo argomento con gli alunni utilizzando al meglio i pochi e scarni documenti disponibili. I ragazzi hanno rappresentato il loro lavoro (dando spazio alla loro fantasia) con diverse tecniche: disegno, modelli di vario materiale, video. Ma hanno anche restituito una ricerca documentata, basata su diverse fonti storiche e bibliografiche.








 







martedì 30 luglio 2013

La cascina: quale trasformazione nel tempo


La Scuola Primaria di Leno, con le classi 2^A e 2^C accompagnate dalle insegnanti Domenica Laura Battaglia e Francesca Demaio, ha confrontato la vita contadina del passato con quella odierna.
I bambini 
  • hanno utilizzato fonti di vario tipo per ricostruire aspetti di vita del passato  
  • hanno còlto i cambiamenti avvenuti nella vita contadina
  • hanno scoperto le trasformazioni che hanno caratterizzato una struttura tipica del territorio bresciano
La presentazione è stata commentata sabato 1 giugno 2013 nel contesto dell'inaugurazione della mostra "Archivio-Scuola-Territorio. R3elazioni e percorsi di cittadinanza"

venerdì 19 luglio 2013

Visita all'Archivio del 21 marzo 2013

La classe 3^ A della Scuola Primaria di Leno, il 21 marzo 2013 ha visitato per la prima volta l'Archivio Comunale. Pur non partecipando in modo formale alla strutturazione del progetto didattico Archivio-Territorio, alunni ed insegnanti hanno còlto con entusiasmo l'opportunità offerta ed hanno ricostruito in una sorta di diario, i momenti salienti della visita, completando la pista di lavoro proposta dall'archivista.
Il diario, che condividiamo in questo post, raccoglie non solo le conoscenze acquisite, ma anche le emozioni vissute dai bambini, grazie anche all'accompagnamento delle loro insegnanti Maria d'Onofrio e Liliana Baronio.

giovedì 11 luglio 2013

La scuola dell'infanzia sulla "via delle cascine"

Interpretazione dei simboli del Comune
La "mappa" del percorso
I bambini della Scuola dell'Infanzia di Leno, Plesso verde, accompagnati dall'insegnante Cassone Maria Cristina, dopo un primo contatto con l'archivio comunale e le carte che riproducono il territorio, hanno percorso un piccolo tratto della "via delle cascine".
I bambini, come si narra nelle slide presentate il 1 giugno 2013,
  • sono stati i protagonisti dell'intero percorso
  • hanno cominciato a stabilire un legame con il loro territorio
  • hanno scoperto come l'uomo si è organizzato nel corso del tempo
  • si sono avviati alla valorizzazione della cultura del nostro territorio


mercoledì 3 luglio 2013

Piazza Dante nei primi decenni del '900

Negli anni venti si chiamava ancora piazza Umberto I.
E' stata  ridenominata piazza Dante nel 1944 con deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 22 gennaio, in ossequio ad una circolare che invitava i Comuni a sostituire le denominazioni di vie e piazze aventi nomi di persone dell'ex casa regnante.
La fotografia accompagnata dalla filastrocca è stata fornita dal sig. Luigi Bonazza.




La deliberazione è estratta dal registro delle deliberazioni di Consiglio Comunale dell'anno 1944.





domenica 30 giugno 2013

Castelletto di Leno. Note di storia, cronaca, folclore

Nel 1982, in occasione della celebrazione del centenario della propria Chiesa, la Parrocchia di Castelletto di Leno ha patrocinato la pubblicazione del volume CASTELLETTO DI LENO. Note di storia, cronaca, folclore. Gli autori della ricerca, introdotta da uno scritto di Paolo Guerini sulle origini della località che è una frazione del Comune di Leno, sono Battista Favagrossa e Onorato Fornari.
Il caricamento della pubblicazione  potrebbe essere particolarmente lento, a causa della pesantezza del file

martedì 25 giugno 2013

All'Oratorio parrocchiale, una bella "Leno in miniatura"

Nell'aula verde dell'oratorio di Leno, sito in via Re Desiderio 35, è allestita un'interessante mostra che propone la ricostruzione in scala di alcune vie del centro di Leno.
Il percorso storico-culturale è arricchito di interessanti immagini d'epoca (tra cui anche alcune riproduzioni dell'archivio storico comunale), informazioni, curiosità.
Visto il successo di visitatori della scorsa settimana, la mostra-percorso è ancora visitabile sabato 29 e domenica 30 giugno dalle ore 20,00 alle ore 24,00.




venerdì 21 giugno 2013

Itinerario storico-ambientale

Interessante e davvero completo l'itinerario messo a punto dalle classi 2^ B e 3^ B della Scuola secondaria di I grado carlo Dossi, nell'anno scolastico 2011-2012 con l'insegnante prof.ssa Daniela Bigi.
Il percorso si snoda nella zona est del territorio di Leno; prende avvio dall'edificio Scolastico sito in via f.lli De Giuli, giunge in località Viganovo e alla cascina Costa, quasi ai confini con Ghedi, percorre la località Scanalocco, arriva alla cascina Albarotto e ritorna alla sede scolastica.
Le slides sono suddivise in due presentazioni, e meritano di essere viste tutte.

mercoledì 19 giugno 2013

Un percorso storico-naturalistico

La classe 3^ B geometri dell'I.I.S. Vincenzo Capirola, con gli insegnanti prof.ssa Graziella Freddi e prof. Piero Forlani, ha confezionato questo video che sperimenta e propone un percorso storico-naturalistico nel territorio est di Leno. Il video è stato realizzato nell'ambito del progetto didattico Archivio-Scuola-Territorio dell'anno scolastico 2011-2012.

sabato 15 giugno 2013

Len_erbe: erbari a confronto

I due video presentano le piante spontanee di Leno e dintorni raccolte e analizzate dagli alunni della seconda A della Scuola secondaria di I grado Carlo Dossi con l'insegnante prof.ssa Anna Piccinno, nell'ambito del progetto didattico Archivio-Scuola-Territorio  dell'anno scolastico 2011-2012.
L'analisi degli studenti di oggi ha permesso un simpatico confronto con l'erbario prodotto nell'anno 1955 proprio dal "nonno" di uno degli alunni, e che allora frequentava la stessa scuola, chiamata però  Scuola di Avviamento professionale "Carlo Dossi".




mercoledì 12 giugno 2013

Leggere per conoscere

Nel corso dell'anno scolastico 2011-2012, la classe 2^ F della Scuola Secondaria di I grado "Carlo Dossi", ha partecipato al Progetto didattico Archivio-Scuola-Territorio. Accompagnati dall'insegnante prof.ssa  Rossana Piccinno, i ragazzi hanno proposto questo video che sintetizza il loro percorso e il loro impegno.

venerdì 24 maggio 2013

Laboratori di cittadinanza tra archivio-scuola-territorio

Sabato 1 giugno 2013 alle ore 9,30 
nell'auditorium della Biblioteca civica verrà inaugurata la mostra dei lavori che insegnanti ed alunni hanno elaborato, nel corso dell'anno scolastico 2012-2013.
Nella mattinata, dopo il saluto delle Autorità le singole classi (rappresentanti tutti gli ordini di scuola di Leno) illustreranno il percorso didattico, utilizzando anche rielaborazioni video, powerpoint.

TUTTA LA CITTADINANZA E' INVITATA.

clicca  qui per scaricare invito e programma

mercoledì 10 aprile 2013

13 aprile 1913-2013: cento anni dalla Libia

Cento anni fa, il 13 aprile 1913, Leno festeggiava i suoi quindici reduci dalla guerra italo-turca, conosciuta più comunemente come guerra di Libia. Luigi Cirimbelli, in Leno. Dodici secoli nel cuore della bassa. Il territorio, gli eventi e i personaggi, vol.2, pag. 134-135, ne registra la cronaca.Il Regio Commissario, incaricato per la disciolta amministrazione comunale, con la deliberazione n. 14 in data 15 aprile 1913, compartecipa con £ 205 alle spese sostenute dal Comitato per i festeggiamenti. Interessante un passaggio contenuto nelle premesse della deliberazione, nella quale si manifesta ai reduci "la  riconoscenza per la parte attiva da essi presa alla guerra, con singolare fortuna, poichè tutti sono ritornati illesi, pur avendo preso parte a diversi fatti d'arme".
I reduci erano: Angelo Gatti, Luigi Offer, Francesco Soldi, Angelo Volonghi, Giovanni Lorenzetti, Massimino Basilli, Giuseppe Molinari, Luigi Monfardini, Santo Spinelli, Giovanni Ferrandi, Giuseppe Pietrobelli, Paolo Manenti, Francesco Ramponi, Enrico Maestri, Leone Bertoletti.

L'archivio storico (ASCLeno) conserva un fascicoletto (l'unità archivistica n. 3796) intitolato Ricevimento dei soldati reduci dalla guerra italo-turca. Tra i documenti si notano: 
  • la relazione indirizzata alla Giunta comunale datata 27 aprile 2012 a firma di Giuseppe Bontardelli.
  • la composizione del comitato per il rientro dei reduci
  • l'elenco riassuntivo delle offerte per le famiglie dei militari morti o feriti in Tripolitania




Per commemorare i cento anni di Libia,  Sabato 13 aprile 2013 alle ore 20,30 nel Teatro Comunale la Compagnia del Tè con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Leno, presentano una particolare rievocazione dell'avvenimento attraverso la rilettura, tradotta drammaturgicamente, del discorso che il giovane universitario Enrico Giovanardi tenne cento anni prima, con grande riscontro di consenso,  nello stesso teatro.

venerdì 15 marzo 2013

Giornata dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera

La Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio del Cerimoniale di Stato e per le Onoreficenze - ha rammentato che, ai sensi della Legge 23.11.2012 n. 222, il giorno 17 marzo di ogni anno è riconosciuto "Giornata dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera".
La ricorrenza celebra la nascita del Regno d'Italia, che nacque il 17 marzo del 1861.
Nell'anno 2011, per ricordare il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, anche a Leno erano state previste alcune  iniziative commemorative.
Il video che si pubblica raccoglie le immagini delle celebrazioni previste per la mattinata del 17 marzo 2011.



In quell'occasione è stata affidata al prof. Filippo Ronchi (socio dell'Ateneo di Brescia e Consigliere del Comitato Bresciano dell'Istituto di SToria del Risorgimento) una relazione dal tema La Lombardia e Leno nel Risorgimento. Il testo è consultabile in questo post.


Le personalità ricordate e che a Leno si collocano all'interno delle vicende del Risorgimento sono Cesare Beccalossi, Carlo Antonio e Alessandro  Dossi, Giacinto Mompiani, Gian Maria Bravo.


Cesare Beccalossi

Alessandro Dossi
Gian Maria Bravo
Giacinto Mompiani






lunedì 7 gennaio 2013

Leno, mappa storica dell'abitato e del circondario meridionale

La mappa illustrata in questo post è riprodotta all'interno della pubblicazione LENO AI SUOI CADUTI NELLA GRANDE GUERRA, edito dal Comune di Leno il 16 ottobre 1927 (V).
La circostanza della pubblicazione è ricordata da Luigi Cirimbelli (in Leno, dodici secoli nel cuore della Bassa, ottobre 1983).

Brixia Sacra, terza serie, anno VII - 2002 - n. 1-2, a pag. 248 dedica una scheda alla mappa. La descrizione che ne viene fatta è la seguente
Leno, mappa dell'abitato e del circondario meridionale (XVII o XVIII secolo). La pianta-veduta, probabilmente in origine allegata ad una relazione o ad un carteggio concernenti diritti sulle acque, pur raffigurando in modo sommario e parziale l'abitato, è un prezioso documento per la conoscenza dell'abbazia. Oltre a confermare la presenza del protiro e la posizione del campanile rispetto alla chiesa abbaziale, nonchè la localizzazione della scomparsa chiesetta romanica di S. Scolastica (detta anche del Sepolcro) "in burgo de Leno", essa costituisce infatti l'unica testimonianza iconografica del castrum medievale, le cui difese, come quelle di molti altri centri della pianura bresciana, sopravvissero sia pure allo stato di rudere, fino a secoli recenti.
clicca sull'immagine

Translate

L'ARCHIVIO STORICO IN RETE CON LE SCUOLE PER EXPO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...