STORIA IN COMUNE: una stanza "virtuale" per raccogliere frammenti di storia locale, suggestioni, contributi di studio e di ricerca


Informazioni personali

La mia foto
L’Archivio Storico del Comune di Leno (ASCLeno) è il settore del Servizio archivistico che si occupa del riordino, della tutela, della valorizzazione della documentazione storica comunale. “Storia in Comune” è un tassello delle attività di valorizzazione ed è un progetto avviato nell’anno 2009 per condividere la ricchezza culturale del patrimonio documentario conservato; ha tra i suoi destinatari la gente di Leno, senza distinzione di età, di cultura o di mestiere. La storia antichissima di Leno, ancora imprigionata in scritture di difficile lettura, e la storia dei secoli più vicini sono l'orizzonte nel quale ci specchiamo e il luogo immutato e indulgente che ci attende. "Storia in Comune" intende riscoprire questa storia attingendo da scritture e immagini, proponendo temi e vicende del territorio e delle persone che lo animano. Il progetto, aperto al contributo di quanti sono animati da interesse o da semplice curiosità verso le proprie radici, intende incoraggiare lo studio e le idee dei più giovani. Con questo blog "Storia in Comune" offre un agevole strumento di consultazione, di informazione, di ricerca.

lunedì 23 gennaio 2012

Le collezioni archeologiche di Leno

Il libro, autori Alberto Bettinazzi e Andrea Sangiorgi,  è stato pubblicato dall’Amministrazione Comunale nell’ottobre 2005.
E’ un documento che “fotografa” nell'anno, la consistenza e l’analisi dei reperti conservati nel palazzo comunale.

La Giunta Comunale di Leno, nel lontano 1972, aveva istituito con deliberazione n. 485 il Civico Museo Archeologico e Storico, con l'intento di promuovere “la custodia e la conservazione dei numerosi reperti archeologici della millenaria storia locale attinente alla celebre BADIA, destinando, a tal uopo, i locali del secondo piano, liberi e disponibili, del palazzo municipale”; l’inaugurazione avvenne l’8 settembre 1974.  
Il museo, fu attivo fin verso la fine degli anni ottanta, quando la riorganizzazione degli uffici e i successivi interventi di ristrutturazione sull’immobile ne determinarono la chiusura.
Frammenti del portale dell'antica abbazia
conservati nei Musei Civici di Brescia

giovedì 12 gennaio 2012

La via delle cascine. Storia e tradizione delle campagne lenesi

E' ora disponibile la consultazione del ricercatissimo libro di Luigi Cirimbelli, La via delle cascine edito dal Comune di Leno nell'anno 2004.
E' un libro che non dovrebbe mancare nella biblioteca delle famiglie di Leno, ma che cattura l'interesse anche di studiosi, appassionati o ricercatori, costituendo
"una documentata ricerca storica divisa in più parti e capitoli che indaga e documenta le dimore rurali del territorio di Leno.
presenta la storia e le tradizioni delle campagne lenesi, ne traccia le principali vicende storiche, racconta di tutte le cascine del territorio, ne analizza le tipologie costruttive, l’organizzazione degli spazi, le strutture connesse, le origini, oltre a pubblicare notizia dei proprietari che si sono succeduti nel tempo e a dare conto dell’attuale destinazione lavorativa tra campi coltivati e "stalle" (dall'Introduzione di Andrea Barretta)

 

Le cascine hanno costituito
per secoli i nuclei vitali
della nostra agricoltura,
luoghi di convivenza sociale per
una parte non piccola della nostra
gente.  Generazione dopo
generazione, quei muri hanno
visto tante nascite e tante morti.
Uomini e donne comuni,
che non hanno lasciato
documenti d’archivio, vissuti e
trapassati senza segno e senza
titoli. Veri attori della storia delle
nostre campagne.
Quei luoghi, pieni di ricordi
per i più anziani, spesso vuoti
di identità per i più giovani,
meritano di fare parte
della memoria di tutti.
(pag. 19)

martedì 3 gennaio 2012

Acque, sorgenti, fontanili, seriole nella campagna lenese

 Dal 10 giugno 2011 per tre giorni consecutivi e nel corso della manifestazione La notte bianca del 7 agosto 2011  la sala consiliare del Comune di Leno ha ospitato la mostra ACQUA - sorgenti, fontanili, seriole nella campagna lenese”.
L’esposizione ha riunito le belle mappe dei quattro comprensori delle acque irrigue comunali disegnate dall’ing. Giovanni Barbera a metà del secolo XIX:
Si tratta di documenti unici dell’Archivio storico comunale che l’Amministrazione ha voluto far conoscere da vicino a tutti cittadini di Leno e ai visitatori occasionali. Il percorso espositivo, breve ma denso di riferimenti storici e locali, ha presentato il territorio comunale, campagna e centro urbano, entrambi innervati di sorgenti, fontanili, corsi d’acqua, fossi, seriole, canali, rogge, torrenti, ponti, mulini, attraverso un’immagine particolarissima, non lieve e piuttosto impegnativa, che parla la lingua della cartografia storica. L’appuntamento è stato un interessante richiamo non solo per gli esperti, sicuramente, una curiosità per tutti.
Buona è stata la presenza di pubblico sia alla presentazione della mostra sia alle visite guidate, condotte dalla dott.ssa Giuseppina Caldera che ha curato il percorso espositivo e il depliant  informativo.
Alla mostra della cartografia storica ha fatto da corollario la visione di fotografie scattate per illustrare, in altro modo, i luoghi dell’acqua e le presenze che persistono ancora oggi nel paesaggio a raccontare frammenti della nostra storia.



I catasti storici di Leno, Milzanello e Porzano in DVD


E’ un prodotto editoriale del Comune di Leno, un DVD contenente i Catasti storici di Leno, Milzanello e Porzano (per chi fosse interessato, è disponibile ancora in alcuni esemplari) 
Il DVD restituisce la presentazione grafica e storica del territorio che oggi fa capo al Comune di Leno e i documenti ad essa correlati. Vi sono in primo luogo  le serie delle mappe dei catasti napoleonico, austriaco e del Regno d’Italia di Leno; quindi, per gli stessi periodi storici, le mappe dei cessati comuni di Milzanello e di Porzano, oggi entrambi frazioni di Leno.
Alle mappe (ne sono riprodotte quasi 350) sono collegati i registri, alcuni dei quali visualizzati integralmente e altri solo in sintesi, indispensabili per capire il funzionamento dei diversi catasti e attingere notizie preziose sull’evoluzione dell’assetto territoriale comunale.
Gran parte di questi documenti sono, ancora oggi, conservati nell’Archivio storico di Leno: tali sono le mappe e i registri catastali austriaci e del Regno d’Italia.
I documenti catastali napoleonici e i documenti mancanti nelle serie comunali - alcuni fogli di mappa e alcuni registri - provengono dalle collezioni dell’Archivio di Stato di Brescia. Nel DVD vengono proposti anche i documenti e le mappe del catasto acque di Leno, poderoso lavoro realizzato alla metà del sec. XIX dall’ingegnere Giovanni Barbera, che descrive con rara perizia il reticolo irriguo comunale.
A completamento di questo copioso patrimonio documentario, vengono presentate due preziose mappe, che rappresentano la prima, del 1814, il percorso della Seriola Molina e la seconda, del 1817, una porzione dell’ampia area corrispondente all’antica contrada Ronchi di Leno.
Questo lavoro propone, attraverso un percorso tutto archivistico, i documenti rappresentativi dei catasti del territorio di Leno accompagnandoli con notizie esemplificative per capirne l’origine, i legami, la funzione. E’, dunque, la premessa per un più approfondito ed esperto approccio alle fonti catastali in ambito professionale o didattico e un invito per riscoprire e riportare alla luce questa documentazione.

L’introduzione archivistica di accompagnamento al corpus dei documenti digitalizzati e le ricerche d’archivio sono state curate dalla dott.ssa Giuseppina Caldera, archivista professionista che sta anche occupandosi del riordino e dell’inventariazione dell’archivio storico di Leno. L’ottimizzazione del DVD per la lettura delle immagini, la loro organizzazione e consultazione grafica, con il collegamento ai testi, è stata realizzata dalla sig.ra Marziana Monfardini. La digitalizzazione delle immagini è stata eseguita dalla Vigasio Rasterlab di Brescia, la stampa dalla Grafica Sette srl di Bagnolo Mella.
Il DVD è un pregevole sussidio anche per le attività didattiche, che utilizzando le fonti archivistiche, hanno l’opportunità di offrire ai ragazzi dei suggestivi viaggi nel tempo per rendere più vivo e vitale l’apprendimento storico-civico.
Il DVD è stato presentato ufficialmente nella Sala consiliare del Comune il 16 dicembre 2010; al saluto del Sindaco prof. Pietro Bisinella, sono seguiti gli interessanti interventi di Innocenzo Gorlani. Giuseppina Caldera e Gianpietro Belotti.

La partecipazione al XIV convegno provinciale "Ambiente e dignità dell'uomo"

Il progetto didattico "Dal manoscritto al testo, dall'archivio alla scuola, al territorio" ha avuto un proprio spazio di presentazione all'interno del XIV convegno provinciale "Ambiene e dignità dell'uomo; dall'ambiente alla scuola e ritorno", tenutosi il 21 ottobre 2010 presso l'I.T.G. "Tartaglia" di Brescia.
Oltre a poter  lasciare in mostra i lavori effettuati dagli alunni nell'esperienza del precedente anno scolastico, gli insegnanti hanno potuto comunicare agli insegnanti delle altre scuole, il percorso didattico del progetto "archivio-scuola".








Translate

L'ARCHIVIO STORICO IN RETE CON LE SCUOLE PER EXPO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...